Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

“Defund the police”. Boom di criminalità... Poi il ripensamento

 

 

 

di Julio Loredo

Nel 2019 esplose negli Stati Uniti una rivolta anarchica sotto i nomi di Black Lives Matter, Woke, Cancel Culture e altri. L’idea base era quella di cancellare la cultura occidentale, bruciando o sfigurando tutto ciò che potesse essere connesso all’idea di Ordine e di Civiltà. Nell’auge della rivolta, più di duecento città americane erano in fiamme.

Uno degli slogan preferiti degli anarchici è Defund the Police – cioè togliere il finanziamento alla Polizia, vista non solo come strumento di repressione, ma anche come simbolo dell’autorità. Sull’onda della sommossa, diverse città hanno tagliato radicalmente i fondi pubblici alle Forze dell’ordine, ridimensionandole di conseguenza.

I risultati non si sono fatti attendere.

A Portland, l’epicentro delle proteste, lo scorso anno gli omicidi sono aumentati del 533%, mentre le sparatorie hanno visto un incremento del 126%. A New York, si sono contati 150 delitti gravi in più rispetto ai 319 del 2019. A Philadelphia si è raggiunto il picco di 500 omicidi. Tra le città più colpite dalla sedizione, e che hanno quindi tagliato i fondi alla Polizia – come Los Angeles, Chicago e Atlanta – il tasso di criminalità dei primi cinque mesi del 2021 è stato sette volte superiore rispetto a quello del 2020.

Secondo i database della Polizia, la maggior parte di queste violenze sono riconducibili proprio alla mancanza di mezzi come conseguenza del finanziamento ridotto.

Un anno dopo, alcune città hanno iniziato a fare marcia indietro, ripristinando i finanziamenti annullati o addirittura incrementandoli. A New York City, il sindaco Bill de Blasio ha detto che avrebbe ripristinato i novantadue milioni di dollari per un nuovo distretto di Polizia, dopo aver rigettato il progetto la scorsa estate. Il sindaco di Baltimora, che l’anno scorso aveva guidato gli sforzi per tagliare il budget della Polizia di 22 milioni di dollari, ha recentemente proposto un aumento di 27 milioni di dollari. In Oakland, California, le autorità hanno ripristinato tre dei ventinove milioni tagliati, mentre il sindaco propone addirittura di aumentarlo di 24 milioni di dollari.

Secondo quanto informa il Wall Street Journal (“Cities Reverse Defunding the Police Amid Rising Crime”, 26 maggio 2021), almeno venti grandi città americane stanno avendo ripensamenti.

Imperterrita, la sinistra democratica ha continuato a osteggiare la Polizia, accusandola di interferire nella politica. La deputata della California Karen Bass è giunta a identificare il problema maggiore “nel modo in cui gruppi di forze dell’ordine si stanno avvicinando alla prospettiva di una nuova legislazione come a un attacco ai loro diritti”.

© La riproduzione è autorizzata a condizione che venga citata la fonte